Organizzazione e distribuzione: +39 334 7466886 | info@stivalaccioteatro.it

Domenica 8 dicembre 2019 ore 16.30

TEATRO DELLE CORRENTI

IL PICCOLO PRINCIPE

Adattamento e Regia di Renzo Pagliaroto

Tecnica utilizzata: teatro d’attore, pantomima e teatro di figura.

Età consigliata: 5-10 anni

 

 

A tutti i grandi che sono stati bambini, ma non lo ricordano più...
Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi...
Antoine de Saint-Exupéry

Il Piccolo Principe è uno dei classici della letteratura per l'infanzia che può accompagnare giovani e adulti nel loro percorso di vita, stimolandoli a reinventarla. A settant'anni dalla pubblicazione, la favola dello scrittore ed aviatore francese continua a emozionare, far riflettere e appassionare ancora molte generazioni. Un messaggio di tolleranza e amore, nonché di riscoperta del valore dei sentimenti e dello sguardo ingenuo e sincero dei bambini sulle cose. E’ una di quelle storie che nella sua apparente semplicità, risveglia le coscienze assopite e ci rimette in gioco, il gioco della scoperta e dell’incontro
con l’altro.
Un pilota di aereo interrompe per un’avaria la sua veloce traversata e trova, in mezzo al deserto, un principino extraterrestre.
Questo incontro permette all’aviatore di ritrovare il bambino nascosto nel profondo del proprio cuore, ma anche a tutti i bambini che, attraverso il piccolo principe si rivolgono al mondo degli adulti, di non dimenticare, nel loro viaggio per diventare grandi, di essere stati bambini. E’ la nascita di un’amicizia, con al centro l’espressione della curiosità, la bellezza del costruire un legame, un affetto. Una lezione fantastica dove si impara ad ascoltare, ad osservare, a prendersi cura dell’altro, ad essere responsabili del mondo attorno a sé.
La trasposizione teatrale, ne segue interamente il clima e la storia. Il surreale viaggio del Piccolo Principe tra gli asteroidi, traccia fedelmente i caratteri dei personaggi che incontra: il re, il vanitoso, l’ubriacone, l’uomo d’affari, il lampionaio, il geografo. Ognuno di questi incontri gli insegnerà qualcosa di importante: il vero significato dell'amicizia, l'importanza delle relazioni con gli altri, che non sempre le cose sono come sembrano, la necessità di conoscere innanzitutto se stessi per poi confrontarsi con gli altri, il rispetto nei confronti dell'unicità di ognuno, l'importanza di esprimere i propri sentimenti
e la necessità di vivere la propria libertà, il dono più grande.

domenica 26 gennaio 2020 ore 16.30

TEATRO PERDAVVERO

I MUSICANTI DI BREMA

Dalla favola dei Fratelli Grimm

di Marco Cantori
Con: Marco Cantori e Giacomo Fantoni

Musiche: Diego Gavioli, Marco Cantori e Giacomo Fantoni
Oggetti di scena: Nives Storci
Età: 3-7 anni

Ogni animale come ogni nota è un piccolo mondo e non importa che sia moro o biondo, che sia senz'unghie o gli manchi un dente, che sia zoppo o non udente. Che sia senz'ali oppure perfetto, o che abbia un qualche altro difetto. L’importante è che se gli animali stanno in compagnia, insieme, come le note fanno una melodia: varia, ricca, con anche più speranza, di chi sta chiuso solo nella sua stanza. I protagonisti di questa favola sono un asino zoppo, un cane sdentato, un gatto senz’unghie e un gallo con un’ala rotta che, rifiutati dai padroni per via dei loro “difetti”, decidono di partire per la città di Brema dove vogliono farsi assumere dall'orchestra musicale cittadina.

Domenica 24 febbraio 2019 ore 16.30

TEATRO TELAIO

STORIA DI UN BAMBINO E DI UN PINGUINO

regia e drammaturgia Angelo Facchetti
con Michele Beltrami e Paola Cannizzaro
Teatro senza parole e con molti oggetti
età consigliata: 3 – 10 anni

C’è un bambino che un giorno trova un pinguino davanti alla porta di casa. Un pinguino che sembra davvero molto molto triste. Probabilmente si è perso, e il bambino cerca di capire da dove arriva, cosa vuole: “Perché è triste questo pinguino”? Il bambino decide di trovare il modo di riportarlo a casa, costruisce una barca e affronta con lui il lungo viaggio verso il Polo Sud, perché, come tutti sanno, i pinguini vivono al Polo Sud. Ma se non fosse quello di tornare a casa il suo primo desiderio? Una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è altro da noi, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia. E così diventare grandi.

Domenica 10 marzo 2019 ore 16.30

PROSCENIO TEATRO

IL BRUTTO ANATROCCOLO

da Hans Christian Andersen e dal mondo in cui viviamo
testo e regia Marco Renzi
con Mirco Abbruzzetti e Simona Ripari
pupazzi Lucrezia Tritone

Teatro d'attore, pupazzi e figure animati, festosa interazione con il pubblico
età consigliata: dai 3 ai 12 anni

Trent'anni fa, in una fattoria del ridente e tranquillo paese di “Poggiocalmo”, avvenne un’eccezionale covata che vide la schiusa di ben sette uova. L'evento, più unico che raro, fu seguito in diretta televisiva da milioni di spettatori, ma la successiva schiusa raffreddò gli entusiasmi, poiché il settimo nato, tutto nero, fu sottoposto alla prova dello stagno in quanto ritenuto un tacchino e non un anatroccolo come i suoi fratelli. La prova fu superata, ma nonostante questo, tutti lo prendevano in giro, lo evitavano, lo beccavano, costringendolo infine ad andarsene. Ma quel piccoletto è diventato grande, ce l'ha fatta a sopravvivere e con la forza di volontà è arrivato ad essere un valente Capitano di Marina che pattuglia il Mediterraneo cercando di salvare altri brutti anatroccoli scappati da Fattorie dove la vita è diventata impossibile.

Domenica 24 marzo 2019 ore 16.30

STIVALACCIO TEATRO

UCCI UCCI POLLICINO E ALTRE FIABE

di: Sara Allevi e Michele Mori
con: Anna De Franceschi e Michele Mori in alternanza con Eleonora Marchiori e Leonardo Tosini
allestimento scenico e costumi: Woodstock Teatro
Locandina: Silvia Lazzarin
regia: Michele Mori

Due bambini, Emilio e Susanna, vivono la paura in modo diverso. Entrambi hanno ascoltato il racconto della fiaba di Pollicino e, nel buio della loro stanza da letto, s’immaginano l’arrivo dell’Orco. Emilio è terrorizzato mentre Susanna è eccitata e pronta ad affrontare il terribile mostro. L’importante è non dormire, per non farsi cogliere impreparati! Ma come fare?
Per non addormentarsi le provano di tutte ma con scarsi risultati. Poi l’idea! L’unica cosa che può tenerli svegli è la paura stessa! Cominciano così a raccontarsi le storie che più li terrorizzano, condite da streghe, fantasmi e genitori crudeli!
La paura diventa così un gioco in cui i due bambini si troveranno a recitare e inventare, fino a dimenticarsi dell’Orco, o meglio, a saperlo affrontare con il sorriso.

Prossime date

No Events on The List at This Time

Biglietti e Abbonamenti

ABBONAMENTO UNICO A 4 SPETTACOLI € 16

CAMPAGNA ABBONAMENTI
presso il foyer del Teatro Comisso di Villa Guidini e on line su vivaticket.it

ABBONAMENTI dal 13 al 17 novembre
nei seguenti orari:
martedì e mercoledì ore 16.00—19.00;
giovedì e venerdì ore 09.00—13.00;
sabato ore 09.00—13.00 e ore 16.00—19.00.

BIGLIETTI
Biglietto unico 5 Euro
PROMO 3x4: le famiglie di 4 componenti hanno diritto ad un biglietto omaggio
Nuova Barberia Carloni Intero € 10 – Ridotto € 8
Le riduzioni sono valide per gli over 70 e gli under 30.

Prevendita e vendita biglietti: Prevendita online su arteven.it e vivaticket.it by Best Union e punti vendita del circuito. Vendita il giorno dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro dalle ore 15.00.

Informazioni

Stivalaccio Teatro
tel. 371 1984391 tutti i giorni ore 10.00—12.00
e durante gli orari di apertura della biglietteria
info@stivalaccioteatro.it www.stivalaccioteatro.it

Biblioteca Comunale di Zero Branco
tel. 0422 485518 biblioteca@comunezerobranco.it www.comunezerobranco.it/bibliozero

Arteven
www.arteven.it

in collaborazione con

Comune di Zero Branco

Biblioteca di Zero Branco

 

 

 

 

Chiudi il menu
X